Home
Pesaro Cultura
Siete qui: Home > Pesaro Scrive > Archivio > Giancarlo Scorza

 

Nel buio antico palazzo dove lavoro da anni per
buona parte del giorno sono salito […]
sino alla gran luce  di una soffitta
che domina tutta la città.
[…]  e il motivo
dei dipinti e dei disegni è quello che si scorge da
quella finestra: l’intera città; le sue vie solitarie
nei giorni umidi e grigi dell’inverno, i viali
alberati della zona costiera consumati d’azzurro
nell’estate, sontuosi nell’autunno di colori vivi e
sommessi, l’intrico dei giardini squallidi che si
aprono agli orti della periferia, il fiume pigro e
il porto, ove con gesti antichi si piegano ancora a
fuoco le assi per gli scafi. […]

 

da Dissolvenze: acqueforti di Giancarlo Scorza dal 1949 al 1986 
s.l. : s.n., 2005, p. 38

 

Torna a Giancarlo Scorza