Profilo biografico

Paolo Teobaldi è considerato il cantore ironico e devoto della provincia italiana, anzi di Pesaro, città centro dei suoi fortunati romanzi, dove lo scrittore nasce nel 1947 e dove tuttora risiede. Prima di dedicarsi alla narrativa, è stato traduttore, copywriter e docente d’italiano. Il suo esordio editoriale risale al 1984 con il romanzo Scala di Giocca  (Edes Editore), racconto autobiografico dell’avventura sarda di un insegnante pesarese al primo incarico. Circa dieci anni dopo pubblica  Finte. Tredici modi di sopravvivere ai morti (e/o, 1995), romanzo con il quale Teobaldi inizia una fortunata collaborazione con l’editore e/o che pubblicherà tutti i suoi successivi lavori. Nel 1998 esce La discarica, grande successo di critica e di pubblico, che - tradotto in francese, spagnolo, greco e tedesco - gli vale recensori importanti come Tabucchi e Starnone. Quattro anni dopo pubblica Il padre dei nomi,  e nel 2004 esce La badante finalista al premio Strega. Nel 2007 pubblica Il mio manicomio.

 

Torna a Paolo Teobaldi

Comune di Pesaro - Assessorato alla Bellezza via Rossini 37 - Contatti - Credits - Amministrazione Trasparente - Cookie policy - Copyright © 2010-2017 - P .iva: 00272430414